Superenalotto, a Catania il 6 da 100 milioni

24 10 2008

La fortuna premia la Sicilia: combinazione giocata nel punto vendita “Giunti” in via Rapisarda. Il proprietario: «Non so chi ha vinto ma spero si ricordi di noi». Il sindaco: «Pensi alla comunità». Ecco la sestina: 7-20-21-74-75-81. Jolly: 33. Superstar: 10. Il biglietto vincente dovrà essere portato a Milano. Al notaio una parcella di 3 milioni. A Milano anche un 5+ da quasi 4 milioni

voteElm = new Voting(contentType, contentId, ‘voto_articolo’);

SuperEnalotto

CATANIA, 23 ottobre –  È stato vinto a Catania il 6 da 100 milioni di euro. Si tratta della vincita più alta nella storia del Superenalotto e in assoluto nei giochi in Italia. La combinazione multimilionaria giocata è stata realizzata nel punto vendita “Giunti” in via Mario Rapisarda. La ricevitoria si trova in un quartiere popolare vicino alla chiesa della Sacra Famiglia, nella periferia di Catania, davanti ad essa ci sono ragazzini che sfrecciano sui motorini sventolando le bandiere rossoazzurre della squadra di calcio, automobilisti che suonano i clacson, gente che stappa bottiglie di spumante e beve in strada abbracciandosi e ballando per la gioia. I due punti luce della tabaccheria, che dà sui numeri civici 422 e 424, illuminano la strada piena di gente in festa. Scene simili si sono viste appena domenica scorsa quando il Catania ha vinto il derby di calcio con il Palermo. Non è la prima volta che Catania regala vincite miliardarie. Il 13 marzo del 1999 nel rione San Giorgio 33 giocatori vinsero con il ‘6’ 52 miliardi e 331.306.636, allora la quarta vincita in Europa. Insieme al 6 da 100 milioni vinto a Catania è stato azzeccato anche un 5+ da oltre 3.757.000 giocato a Milano alla Caffetteria 2000 di via Varesina, 37

NUMERI VINCENTI E QUOTE– Questa la combinazione vincente del concorso odierno (n. 128) del Superenalotto: 7 – 20 – 21 – 74 – 75 – 81. Jolly: 33. Superstar: 10. Queste le quote del concorso Superenalotto (n.128) di oggi: MONTEPREMI DI CONCORSO: 18.785.996,27 euro. TOTALE MONTEPREMI: 115.784.994,31 euro. QUOTE SUPERENALOTTO: Al vincitore con punti 6 100.756.197,30 euro Al vincitore con punti 5+ 3.757.199,25 euro Ai 77 vincitori con punti 5 36.596,10 euro. Ai 8.417 vincitori con punti 4 334,78 euro. Ai 329.577 vincitori con punti 3 17,10 euro. QUOTE SUPERSTAR: Nessun vincitore con 5. Ai 26 vincitori con 4 33.478,00 euro. Ai 1.363 vincitori con 3 1.710,00 euro. Ai 19.340 vincitori con 2 100,00 euro. Ai 122.285 vincitori con 1 10,00 euro. Ai 258.536 vincitori con 0 5,00 euro. Per il prossimo concorso il jackpot a disposizione per il 6 è di 20.000.000 euro.

IL TITOLARE DELLA RIVENDITA: «SPERO MI PENSI»«Non so chi ha vinto, ma spero tanto che si ricordi di noi». Lo dice Domenico Giunta, 53 anni, titolare della ricevitoria di Catania dove è stata effettuata la giocata del Superenalotto da 100 milioni di euro, commentando entusiasta la notizia. «Non so che tipo di sistema o di giocata sia quella vincente – spiega il titolare della rivendita di tabacchi, che gestisce da 14 anni – perché non posso aprire il negozio per problemi di sicurezza. C’è troppa gente». Nella zona, infatti, ci sono caroselli di auto e centinaia di persone che si accalcano alla ricerca di notizie urlando di gioia. «Nelle ultime settimane – rivela Giunta – abbiamo raddoppiato il numero delle giocate, anche dei ragazzini hanno comprato delle schede. Ha giocato così tanta gente che è impossibile dire chi è il vincitore, ma spero tanto che questo si ricordi di noi e che gli abbiamo portato fortuna».

IL SINDACO: «SPERO ABBIANO VINTO IN TANTI» – «Sono soddisfatto per Catania e spero che rappresenti un segnale positivo per la città». Lo dice il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, commentando la vincita da 100 milioni di euro realizzata al Superenalotto. «Mi auguro che si tratti di una vincita effettuata da più giocatori – aggiunge – e che provengano dai quartieri più poveri. Spero chi ha vinto, così come avviene in altri paesi, come negli Usa, senta il dovere morale di fare qualcosa per la comunità».

LA VINCITA VA INCASSATA A MILANO – Come incassare il maxipremio da 100 milioni di euro? È questa la domanda che si sta ponendo chi ha vinto il jackpot record del Superenalotto, prima tra le “preoccupazioni” di tipo burocratico-bancario che da adesso in poi assilleranno il nuovo milionario. È il sito ufficiale Sisal a dare la risposta formale: “per vincite di importo complessivo superiore a 52 mila euro” si deve “inoltrare la scheda vincente all’ufficio premi della Direzione Generale, Via Alessio di Tocqueville, 13 – 20154 Milano che effettuerà il pagamento dal 61/mo giorno dalla data di effettuazione del concorso a quota definitiva più gli interessi in conformità al decreto del Ministro delle Finanze del 24 aprile 98 al netto di spese”.

GLI INTERESSI – Il Superenalotto, infatti, è l’unico concorso in Italia a pagare gli interessi sulla vincita. Gli interessi vengono calcolati dal momento della consegna dello scontrino vincente al momento della riscossione vera e propria (circa 2 mesi), in conformità al decreto del delle Finanze: non si tratta di una somma da poco, ma di un ulteriore introito a 6 cifre. Da calcoli effettuati dagli specialisti di Agipronews, la somma potrebbe essere di circa 200 mila euro.

TRE MILIONI AL NOTAIO – Ma il punto rimane come incassare la somma, come portare la schedina allo sportello. Se non si ha il coraggio di andare di persona, l’agenzia specializzata Agicos consiglia di rivolgersi ad un notaio. Specialmente se si vuole rimanere nel completo anonimato. È vero che la vincita del Superenalotto è esentasse in quanto la “trattenuta” viene alla fonte (circa metà di quanto giocato va in tasse e solo il 38% va in montepremi, con il 4% al rivenditore e l’8% alla Sisal). Ma è meglio non avere troppa pubblicità con 100 milioni nel “portafoglio”. La scelta del notaio, allora, dovrà essere oculata: meglio se “importante” e quindi abituato ad avere a che fare con cifre di tutto rilievo come sono appunto 100 milioni di euro. Ma attenzione: il notaio potrà richiedere al fortunato vincitore una parcella, che secondo gli esperti può arrivare fino al 2/3% della somma, in pratica fino a 3 milioni di euro. Ma vista l’ammontare, la “consulenza” potrebbe costare molto meno.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: